OLYMPUS DIGITAL CAMERAAppassionato di geografia ho iniziato fin dagli inizi degli anni ”70 a creare mappe di città immaginarie.

Di questo periodo iniziale rimangono solo pochi disegni ( fogli A4 ). Le opere sono quasi monocrome con evidenziate solo le strade principali.

Con gli anni ’80 le città non sono più realizzate su singoli fogli ma su fogli/ cartoncini multipli creando opere di formato notevole.

In questo periodo le opere non sono più monocromatiche ma ampiamente colorate. Le opere prodotte nella prima metà degli anni ’80 sono tutte incompiute.

Quelle terminate sono solo 5, iniziate nel 1981 e terminate nel 1989. L’opera più importante di questo è “Bologna 2000” che rappresenta una rielaborazione della pianta della città di bologna ( anni ’80 ) proiettata nel futuro a partire dagli anni 2000.

Negli anni ’70 ho visto crescere la passione dell’arte e della fotografia grazie anche ad un amico di famiglia pittore e appassionato di fotografia assieme a mio padre.

Ricordo ancora oggi le discussioni sulla fotografia di rito ogni weekend.

Dal 2005 ho iniziato a dedicarmi alla fotografia digitale e a frequentare corsi di disegno e di restauro di dipinti antichi.

A partire dal 2011 le prime mostre collettive con le opere storiche degli anni ’80.

Dalla fine del 2012 ho iniziato a produrre nuove opere che saranno prossimamente esposte in altrettante mostre.